Dipartimento di Medicina dei Sistemi


Barbaccia Maria Luisa

Inviato da BarbacciaMaria Luisa il Gio, 22/10/2009 - 09:58

 

Nata a Gussago (Brescia) il 28 ottobre 1954

Residente a Roma, via del Pellegrino, 75- 00186

Posizione attuale: Professore Ordinario di Farmacologia- Dipartimento di Neuroscienze, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”

Contatti:

Tel 06-72596314

Fax 06-72596302

Email barbaccia@med.uniroma2.it

ORARIO DI RICEVIMENTO:

martedì, mercoledì e giovedì dalle 14.00 alle 16.00 (si consiglia appuntamento).

FORMAZIONE:

Luglio 1973

Diploma di Maturità Classica, Liceo-Ginnasio “Arnaldo da Brescia”, Brescia

Novembre 1979

Laurea in Medicina e Chirurgia, 110/110 cum laude, Università degli Studi di Milano

Gennaio 1980

Abilitazione all' esercizio della professione medica

 

IMPIEGO:

Novembre 1980-Gennaio 1984

"Fogarty Fellow", Laboratory of Preclinical Pharmacology, N.I.M.H., St. Elizabeth's Hospital, Washington D.C., U.S.A.

Febbraio 1984-Agosto 1985

"Guest Researcher", Laboratory of Preclinical Pharmacology, N.I.M.H., St. Elizabeth's Hospital, Washington D.C., U.S.A.

Aprile 1984

Vincitrice di concorso pubblico per un posto di Ricercatore Universitario (gruppo disciplinare n. 70, sottosettore n. 1-Farmacologia), Università degli Studi dell'Aquila, Facoltà di Medicina e Chirurgia

Dicembre 1985-Marzo 1988

"Research Assistant Professor", Georgetown University Medical School, Dept. of Pharmacology, Washington D.C., USA

1987

Vincitrice di concorso pubblico per un posto di professore associato, settore E07X-Farmacologia

Aprile 1988-Ottobre 1991

Professore Associato di Chemioterapia, Dipartimento di Medicina Sperimentale e Scienze Biochimiche, Facolta' di Medicina e Chirurgia Università di Roma Tor Vergata

Novembre 1991-Febbraio 2002

Professore Associato di Farmacologia, Facoltà di Medicina e Chirurgia Università di Roma Tor Vergata-Roma, dal 1998 afferente al Dipartimento di Neuroscienze

Novembre 2001

Conseguimento dell'idoneità  nella procedura di valutazione comparativa a un posto di professore universitario di ruolo di I fascia, settore E07X-Farmacologia, bandito dall'Università degli Studi di Sassari, Facoltà di Medicina e Chirurgia.

Marzo 2002-Febbraio 2005

Professore Straordinario di Farmacologia, Facoltà di Medicina e Chirurgia Università di Roma Tor Vergata

Marzo 2005-presente

Professore Ordinario di Farmacologia, Facoltà di Medicina e Chirurgia Università di Roma Tor Vergata.

Dall’A.A. 2008-2009 coordinatore del Corso di Farmacologia,  CCL di Medicina e Chirurgia Università di Roma Tor Vergata

Giugno 2006-presente

Componente Comitato Etico Indipendente- Azienda Policlinico Tor Vergata

Febbraio 2009- presente

Componente Comitato Etico ACISMOM – Ospedale S.Giovanni Battista-Roma

A.A. 2010-2011

Membro Commissione giudicatrice dei titoli per la conferma in ruolo dei Ricercatori Universitari (prot. N. 637 del 12-02-2010, MIUR)

A.A. 2010-2011

Direttore del Master di II livello “Politiche del Farmaco”- Università di Roma Tor Vergata

 

ATTIVITÀ DIDATTICA:

-Titolare del Corso di Farmacologia, Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia Università di Roma Tor Vergata

-Titolare del Corso di Farmacologia, Laurea Triennale Terapisti della Neuropsicomotricità dell’Età Evolutiva (TNPEE), Università di Roma Tor Vergata

-Titolare del Corso di Farmacologia, Laurea Triennale Terapisti della Riabilitazione Psichiatrica (TRP) Università di Roma Tor Vergata

-Docente di Farmacologia nelle Scuole di Specializzazione in Neurologia, Pediatria, Medicina Interna e Geriatria, Università di Roma Tor Vergata

 

AFFILIAZIONI

 

- Societa’ Italiana di Neuroscienze

- Societa' italiana di Farmacologia

- Federation of European Neuroscience Societies

- American Society for Neuroscience

- International Brain Research Organization (IBRO)

 

E’ membro dell’Editorial Advisory Board della rivista Current Neuropharmacology (dal 2008).

E' stata “referee ad hoc” per riviste scientifiche internazionali, tra cui: Acta Psychiatrica Scandinavica, Alcohol & Alcoholism, Brain Research, Depression and Anxiety, Endocrinology, European Journal of Neuroscience, European Neuropsychopharmacology, Expert Reviews on Neurotherapeutics, Journal of Neurochemistry, Journal of Neuroendocrinology, Journal of Pharmacy and Pharmacology, Neurochemistry International, Neurochemical Research, Neuropsychopharmacology, Pharmacology Biochemistry & Behavior, Proceedings of the National Academy of Sciences (USA), Psychoneuroendocrinology, Stress.

E’ stata referee nella valutazione di progetti di ricerca PRIN (2004) e per conto del Danish Medical Research Council (2006).

Ha valutato prodotti della ricerca, su richiesta del Panel 05-Biology del CIVR (2005).

 

PRINCIPALI FINANZIAMENTI

-Titolare di fondi di ricerca d'Ateneo (ex 60%) a.a. 1989 ad oggi

-Co-responsabile scientifico Unita' di ricerca nell'ambito del PNR/ Neuroscienze-Tema 1 (1996-1998)

-Titolare di fondi MIUR-Cofin/PRIN (ex 40%) anni 1999; 2001; 2005

-Componente di Unita' di ricerca finanziata da MIUR-Cofin/PRIN anni 1997 e 2002

 

ATTIVITÀ SCIENTIFICA

Maria Luisa Barbaccia ha svolto la sua attività di ricerca presso l'Istituto di Farmacologia dell'Università degli Studi di Brescia e Milano (1977-80), il Laboratorio di Farmacologia Preclinica del National Institute of Mental Health (N.I.M.H.) Washington D.C.-USA (1980-85) e la Georgetown University, Washington, D.C.-USA (1985-88). Al rientro dagli Stati Uniti, nel 1988, ha preso servizio con la qualifica di professore associato di Chemioterapia presso la Facolta' di Medicina e Chirurgia dell'Universita' di Roma Tor Vergata, ove ha organizzato e dirige il Laboratorio di Neuropsicofarmacologia.

 

Le ricerche di Maria Luisa Barbaccia, i risultati delle quali sono documentati da più di 80 pubblicazioni per la maggior parte su riviste internazionali, hanno avuto come oggetto di studio i meccanismi con cui farmaci psicotropi e sostanze d'abuso interagiscono con i sistemi monoaminergici e GABAergico nel sistema nervoso centrale.  In particolare, negli anni più recenti ha condotto studi sui neurosteroidi, ovvero steroidi prodotti dal sistema nervoso centrale ed in grado d’influenzare attraverso molteplici meccanismi importanti funzioni cerebrali, della loro modulazione da parte di farmaci, sostanze d'abuso e stress, e su fattori implicati nel processo di differenziamento neuronale.

 

Lacquaniti Francesco

Inviato da LacquanitiFrancesco il Gio, 22/10/2009 - 09:58

Lauro Davide

Inviato da LauroDavide il Gio, 22/10/2009 - 09:58

Sbraccia Paolo

Inviato da SbracciaPaolo il Gio, 22/10/2009 - 09:58

 

 

 

 

 

Attività Didattica: Presidente della Laurea triennale di Dietistica. Coordinatore del Comitato Ordinatore della Scuola di Specializzazione in Medicina Interna. Coordinatore del Corso Integrato di Semeiotica Clinica, Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia.

Attività di Ricerca: Fisiopatologia e clinica dell’obesità e delle sue complicanze. Fisiopatologia e clinica delle lipodistrofie. Medicina interna ad indirizzo endocrino‐metabolico.

Attività Assistenziale: Responsabile del Centro di Eccellenza Cura dell'Obesità e Scienze Dietetiche.  (http://www.ptvonline.it/uo_centro_ob.asp)

Altri incarichi: Membro della Commissione del Ministero della Salute per la valutazione dell’Appropriatezza diagnostico-terapeutica per Obesità e Diabete. Coordinatore del Comitato Scientifico della Società Italiana dell’Obesità (SIO). Componente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione No-Diabete. Membro del “Scientific Advisory Group  for Diabetes and Endocrinology” dell’EMA (Londra). Componente del Comitato di Indirizzo e della Commissione Sanità e Ricerca Scientifica della Fondazione Roma. Co-Direttore della rivista organo ufficiale della Società Italiana di Diabetologia “Il Diabete”. Membro dell’Editorial Board della rivista “Internal and Emergency Medicine”.

 

Romeo Francesco

Inviato da RomeoFrancesco il Gio, 22/10/2009 - 09:58

Angelico Mario

Inviato da AngelicoMario il Gio, 22/10/2009 - 09:58

 

Professore Ordinario di Gastroenterologia.
Direttore del Programma Aziendale di Epatologia e referente Epatologo del Programma di Trapianto di Fegato presso il Policlinico Universitario Tor Vergata: www.epatologiatorvergata.itwww.epatologiatorvergata.com 
 
Autore di oltre 350 pubblicazioni concernenti prevalentemente l'area epatologica.
Editor in Chief della rivista Digestive and Liver Disease.

Spadoni Gian Luigi

Inviato da Anonimo il Gio, 22/10/2009 - 09:48

Cancrini Caterina

Inviato da Anonimo il Gio, 22/10/2009 - 09:48

Manca Bitti Maria Luisa

Inviato da Anonimo il Gio, 22/10/2009 - 09:48

Responsabile Servizio Diabetologia Pediatrica  

Le prestazioni del Servizio di Diabetologia Pediatrica possono riassumersi in:

1.       Visita specialistica ambulatoriale. Si configura come una verifica del diario di autocontrollo o per la messa a punto della terapia o per la prescrizione dei presidi sanitari.

2.       Day Hospital. Implica in particolare attività di educazione terapeutica strutturata educativa per bambini e adolescenti con Diabete tipo 1 conclamato o a rischio per tale patologia. Implica inoltre il coinvolgimento e/o l’acquisto di prestazioni da altre unità operative o servizi (es. laboratorio analisi, oculistica)                               Lavoro di gruppo (separatamente genitori, adolescenti, bambini) in modo appropriato all’età, al livello di linguaggio, alle capacità cognitive ed in maniera interattiva sui principali argomenti di educazione terapeutica (body-link, insulina, ipoglicemia, attività fisica, alimentazione, calcolo dei carboidrati, autocontrollo, malattie intercorrenti). Il lavoro sarà svolto secondo un programma stabilito il giorno prima dall’equipe che valuterà concordemente quali siano le priorità educative dei ragazzi e dei genitori  .    

Lavoro di gruppo (separatamente genitori, adolescenti, bambini) in modo appropriato all’età, al livello di linguaggio, alle capacità cognitive ed in maniera interattiva sui principali argomenti di educazione terapeutica (body-link, insulina, ipoglicemia, attività fisica, alimentazione, calcolo dei carboidrati, autocontrollo, malattie intercorrenti). Il lavoro sarà svolto secondo un programma stabilito il giorno prima dall’equipe che valuterà concordemente quali siano le priorità educative dei ragazzi e dei genitori.   

3.      Corsi di Educazione terapeutica strutturata Organizza corsi educazione terapeutica di gruppo per diabete tipo 1 differenziati per età (contemporaneamente bambini e genitori in gruppi separati )

 

 

 

ed inoltre 

1.      garantisce tutte le funzioni specialistiche connesse all’inquadramento nosografico della malattia e al suo follow-up;

2.      coordina i programmi di ricerca ed indagini epidemiologiche, al fine di pianificare l’assistenza e gli interventi mirati di politica socio-sanitaria a livello Regionale;

3.      attua, anche attraverso sistemi informatici computerizzati, programmi di prevenzione, diagnosi e cura

4.      organizza e coordina la formazione e l’aggiornamento continuo degli operatori sanitari e non, nonché l’istruzione agli utenti;

5.      programma, in accordo con gli organismi regionali, l’utilizzo di microinfusori o di sistemi impiantabili per il monitoraggio della glicemia;

6.      mette in atto la migliore strategia di laboratorio e clinica per la predizione del diabete mellito.

7.      sostiene le specifiche Associazioni di Volontariato 

 

AREE DI ECCELLENZA
  • Educazione terapeutica alla gestione del diabete: con particolare specifica differenza per fascie di età
  • Supporto Psicologico
  •  Day Hospital didattico, inteso come momento formativo nel quale i pazienti e le famiglie, assieme ai componenti del team, sono chiamati a collaborare al fine di migliorare le proprie conoscenze e competenze

 

AREE DI RICERCA
  • Ruolo del polimorfismo del gene PTPN22  nella funzione delle cellule dendritriche di bambini affetti da diabete tipo 1
  • Diabete e celiachia
  • Studio dei potenziali fattori di rischio nel diabete tipo 1

 

 

  AREA DI ATTIVITA'

 

Endocrinologia Pediatrica

  • Disturbi dell'accrescimento  ( visita auxologica)
  • Pubertà precoce
  • Pubertà tarda
  • Malattie della tiroide

 

 

 

  •  

 

 

Finocchi Andrea

Inviato da Anonimo il Gio, 22/10/2009 - 09:48